giovedì 18 settembre 2014

Guida di una profana alle labbra scure: i requisiti, l'applicazione e il mantenimento.

Bentrovate sul Gingilloblog!
In questo post vorrei condividere con voi alcuni suggerimenti su come portare le labbra scure o molto scure senza sembrare una morta o un vampiro, a meno che non sia quello che volete ovviamente, ma quello è tutto un altro discorso.
Continuate a leggere se quello che volete sono una serie di trucchetti per riuscire a sentirsi a proprio agio e a vedersi bene con un rossetto scuro, scritta e pensata da una profana ovviamente.
Non sono una professionista ma su di me questi trucchetti funzionano quindi perchè non condividerli?
Lasciatemi prima dire che visto che sono una forte sostenitrice della causa "più rossetti prugna, meno nude" ho voluto regalarvene uno di una tonalità molto tranquilla e portabile, lo 001 Sweet Plum dell'ultima collezione di Pupa, per partecipare all'estrazione cliccate qui e sarete indirizzate direttamente al post del giveaway.
Tornando al post, la guida sarà basata su tre quesiti fondamentali: i requisiti, l'applicazione e il mantenimento.

REQUISITI
- La qualità: tante ma tante volte qui sul blog vi ho detto che penso fermamente che non c'è bisogno di dare via lo stipendio per avere prodotti di qualità e per truccarsi in modo decente e non anonimo. L'ho detto si, ma questa volta è un'affermazione da prendere con le pinze, perchè un rossetto scuro deve essere duraturo, deve essere facile da stendere e deve avere un'ottima texture. In poche parole, DEVE essere di qualità. Questo perchè qualsiasi sbavatura, qualsiasi errore, qualsiasi difetto soprattutto si vedono immediatamente, cosa che non succede con rossetti più chiari e cremosi. Questa è una buona norma che vale anche per labbra rosse o comunque intense in genere, ma con i rossetti scuri è la regola. Il prodotto deve essere di qualità, altrimenti potete stare lì col pennellino superpreciso per l'eternità ma l'effetto non sarà mai buono. Se volete buttarvi nel grande mondo dei rossetti scuri perciò siete le benvenute, ma dovete trovarne uno di qualità. Questo non significa che dovete per forza prendere un Ysl o un Armani, significa che dovete cercare e ricercare, non prendere il primo che capita. Dovete fare attenzione alla texture che ha e provarlo per bene prima di prenderlo. Meno cremosa è, meglio è, perchè così si riduce il rischio di sbavatura, ma allo stesso tempo deve essere molto scorrevole e non formare grumi e purtroppo è molto facile trovare rossetti con colori scuri che abbiano questo problema. La texture del rossetto di Jessica Alba è perfetta per iniziare, non è opaca quindi non rischiate di spegnere l'incarnato ma non è neanche glossata quindi non rischiate di sbavare.
- Il colore: il colore deve sposarsi bene col vostro incarnato, seguendo la regola del più scura è la pelle e più brillante (non più scuro o più chiaro, ma più brillante, squillante) deve essere il colore. Penso che sia sempre più semplice da portare un rossetto scuro brillante che contenga più rosa o rosso che marrone o viola, almeno per iniziare, per tutte le carnagioni, non solo quelle da medie a scure, perchè la brillantezza del colore riduce la probabilità di "effetto morte". Non c'è bisogno di iniziare subito con Film Noir di Mac quindi, potete trovare tranquillamente la tonalità più adatta a voi. Per esempio potreste iniziare a cercare di indossare tonalità un po' più scure del rosso o del rosa che normalmente usate, cercare i prugna più delicati come quello di Rooney Mara nella foto seguente, oppure delle texture più sheer, finchè pian piano iniziate a vedervi con labbra più intense e "salire di livello" di volta in volta. Mi sento di darvi anche un altro suggerimento: cercate colori freddi (ciliegia, prugna, rosa malva, rosso in base blu) perchè fanno sembrare i denti più bianchi e aspettate ad usare subito il viola (Lorde, Amanda Seyfried nelle foto successive) perchè invece li ingiallisce, quindi richiedono più attenzione. Tutto il resto lo lascio al vostro gusto, com'è giusto che sia.
- Abbinamenti nel vestiario: aiuta molto a sentirsi a proprio agio il fatto di avere nell'abbigliamento un elemento (anche semplicemente lo smalto) che riprenda il colore del rossetto o una tonalità simile, in modo che nel complesso risalti più il colore che il rossetto in sè: un rossetto rosso scuro abbinato ad un abito bianco o di un colore diverso risalta molto di più rispetto a se abbinato ad un abbigliamento sempre sul rosso. Guardate Leighton Meester, indossa un color ciliegia/prugna molto delicato, reso meno serioso dal finish glossato. Inoltre è anche abbinato agli orecchini quindi nel complesso non crea contrasti, di conseguenza balza meno agli occhi rispetto all'intero outfit. Un ottimo modo per iniziare.
Non è neanche necessario vestirsi in maniera molto elegante per portare questi colori, nè tanto meno bisogna pensare che invecchino perchè dipende sempre da come li abbiniamo. Un abbigliamento casual è reso molto più interessante da una tonalità più intensa come il bordeaux, e ancora una volta le più timide possono iniziare con colori più delicati e texture sheer. Anche nella foto seguente c'è un abbinamento del rossetto con il frontino, ma Marion Cottillard non ne risente minimamente in fatto di età e anzi è fresca e sbarazzina
La mitica Vivienne Westwood vi sembra forse invecchiata da quello splendido colore di rossetto?
Anche Taylor Swift abbina il rossetto rosso scuro ad un abito di un colore simile, quindi nel complesso non essendoci contrasto risulta anche questo un look molto portabile.
Sempre in tema di labbra scure ma non troppo, Natalie Portman, si sa, non è una a cui piacciono le labbra intense e i make up molto colorati, di solito non si allontana mai dai marroncini e i nude. In occasione dell'uscita del Cigno Nero però sfoggiò questo splendido rosso lucido un po' scuro, che oltre a starle benissimo risalta molto sul nero dell'abito ma allo stesso tempo è ben bilanciato dal blush e dal trucco occhi leggero. Risalta di più rispetto all'outfit di Taylor Swift,ma allo stesso tempo risulta equilibrato.

APPLICAZIONE
Molte preferiscono mettere una matita contorno labbra dello stesso colore, francamente a me le matite labbra non piacciono quindi in questa guida non rientreranno, ma se a voi piacciono sentitevi liberissime di usarne una.
Per come la vedo io è necessario stabilire quanto il vostro contorno labbra sia definito e simmetrico. Se è molto definito, basterà seguire il contorno già esistente. Se non lo è, con un pennellino da eyeliner o da labbra dovete costruire il contorno con poco rossetto per volta, finchè non sarete soddisfatte della forma ottenuta. Prendetevi il vostro tempo, è un po' come mettere l'eyeliner. A tal proposito infatti, non sottovalutate i pennelli angolati o a punta che normalmente su usano per l'eyeliner, perchè in realtà potrebbero rendere il lavoro più facile. Tenete a disposizione un pennello per le labbra e uno per il correttore, piuttosto secco, che può servirvi a migliorare la definizione del contorno esterno e contribuire alla durata. Per questo anzichè un correttore potrebbe fare al caso vostro una matita color burro, quanto più simile al colore della vostra pelle.
Una volta che siete soddisfatte della forma potete iniziare a "costruire" il colore, mettendo poco prodotto per volta sempre col pennellino, oppure passando direttamente il rossetto sulle labbra per poi adeguarlo alla forma ottenuta precedentemente.
Per finire, anche se non è necessario con rossetti di qualità, potete optare per una matita trasparente contorno labbra per essere ancor più sicure che il rossetto non sbavi.

HO MESSO IL ROSSETTO E SEMBRO UNA MORTA
- Attenzione alla pelle: la prima cosa che noterete nell'indossare un rossetto scuro è che sembrerete immediatamente più pallide, la pelle più stanca, il colorito più grigiastro. Il modo migliore per evitare tutto questo è lavorare proprio sulla base. Non sto dicendo di riempirsi di fondotinta ma di scegliere colori e texture giuste. Innanzitutto, eliminate i rossori, soprattutto quelli violacei, perchè tenderanno ad essere evidenziati dal rossetto, quindi mi raccomando ai brufoli, agli arrossamenti e soprattutto alle occhiaie, che su di me sono la prima cosa a risaltare quando indosso colori come questi. Eloquentissima questa foto di Winona Ryder, diva degli anni '90, quando i rossetti scuri erano un must assoluto. Il suo volto mi viene immediatamente in mente quando si tratta di rossetti scuri perchè li portava spesso: le occhiaie si vedrebbero comunque, ma la punta di prugna del rossetto per quanto delicato le fa risaltare maggiormente. La mancanza di un bel blush "effetto salute" in più non aiuta.
Guardatela in quest'altra foto invece, il rossetto è un prugna più forte, inoltre è molto più coprente e intenso ma con la giusta base le sta benissimo. Anche qui non ha il blush o comunque non riesco a vederlo, ma il fatto di aver coperto meglio le occhiaie migliora comunque drasticamente la situazione.
Per questo è importante mettere subito il rossetto, prima di finire la base, perchè è l'unico modo per capire subito di cosa avete più bisogno. Metterlo prima della base è utile anche perchè serve un po' di tempo per applicarlo in modo preciso, sempre meglio togliersi il "difficile" all'inizio.
Messo il rossetto, guardatevi. Di cosa ha bisogno il vostro viso? Sembra troppo pallido? Terra. Sembra troppo grigiastro? Blush. Sembra troppo spento (nella stragrande maggioranza dei casi)? Illuminante! Ebbene si, il migliore alleato delle labbra scure secondo me è l'illuminante, o comunque prodotti luminosi.
Qualsiasi colore scuro, anche il più brillante toglie per forza luce al viso, perchè è pur sempre scuro, quindi per bilanciarne l'effetto bisogna riportare la luce: qual è il cosmetico che dona luce? Ovviamente l'illuminante. Non c'è bisogno di comprarne uno soprattutto se non lo usate spesso, va benissimo un ombretto chiaro dorato, rosato, pescato usato a mo' di illuminante.
Quindi via libera a blush illuminanti e a terre un po' satinate che riscaldino un po' il viso. Se proprio non tollerate l'effetto dell'illuminante, che almeno il blush sia piuttosto rosato o rossiccio, in modo da dare comunque volume al viso, come nel caso di Emma Watson qui a destra. Anche il pesca soprattutto se luminoso aiuta molto questo look e come abbinamento è più originale (vedi foto di Lorde e Amanda Seyfried dopo).
Niente contouring o comunque molto leggero, almeno secondo me, o rischiate di sembrare ancora più spente, dovete proprio illuminare e rendere vivace la pelle. Nelle foto successive potete notare come la pelle sia sempre luminosa o comunque il colorito reso vivace col blush o altri prodotti illuminanti (primer luminosi, correttori chiari ecc). Il look di Jennifer Lawrence potrebbe non piacere a tutte (personalmente lo amo) perchè è molto pallida nella foto e il rossetto abbinato veramente scuro. C'è molto contrasto e le labbra risaltano molto, tuttavia il tutto è bilanciato dalla luminosità della sua pelle e da un blush rosato. Non è il look per iniziare, ma è un ottimo esempio per mostrare come anche il rossetto più scuro non crea necessariamente un look dark o effetto morte, ma può donare un aspetto molto elegante e sofisticato.
Clémence Poésy ha una pelle molto più dorata, probabilmente anche grazie all'uso di una terra calda. Il rossetto è scuro, ma è molto brillante come tonalità, c'è una forte presenza di rosa ed è molto ben bilanciato dal colorito sano, per cui si crea poco contrasto e il look risulta molto portabile.
- Attenzione al trucco occhi: se il focus devono essere le labbra, il trucco occhi deve essere funzionale alle labbra. Sempre per iniziare, non deve essere mai pesante, piuttosto meglio luminoso, che tenda ad aprire lo sguardo o comunque contribuisca a farvi sembrare più "sveglie". Si al mascara, si al definire gli occhi in modo delicato. Mantenendo gli occhi leggeri, potete portare le tonalità anche più estreme senza avere un look necessariamente aggressivo. Il look di Scarlett Johansson è un'ottima sintesi di tutto ciò che ho appena detto: occhi sobrissimi e viso riscaldato dalla terra accompagnano un rossetto molto scuro, il make up non è gotico o spento ma molto sofisticato. Non è un caso che il rossetto venga abbinato al verde nell'abito, è il colore complementare del viola prugna quindi spesso li si trova abbinati.
Persino un viola non risulta aggressivo se abbinato a un trucco leggero. Qui Lorde abbina semplicemente un eyeliner che a me sembra grigio più che nero, per cui definisce lo sguardo, senza esagerare.
L'abbinamento del rossetto scuro ad un ombretto molto luminoso è quello che senz'altro preferisco di più. Il make up di Charlize Theron ne è esempio: lascia il compito di definire lo sguardo soltanto al mascara, il resto è tutta luce. Chiaramente però questa è una cosa che potete fare se avete un ottimo mascara o se avete già di vostro delle belle ciglia, altrimenti un minimo di definizione con un ombretto magari sfumato solo sull'attaccatura potrebbe essere necessaria (vedi look precedente di Scarlett Johansson).
Amanda Seyfried indossa un rossetto viola piuttosto spento, un colore difficilissimo. Eppure il look continua a non essere aggressivo, ha appena definito gli occhi con mascara e ombretto, quindi ancora nel complesso il make up risulta bilanciato. Aiuta anche il blush, mi sembra un bel color pesca naturale.
Rose McGowan un po' gotica lo è sempre stata, quindi non si preoccupa di scaldare il viso con la terra. L'abbinamento del prugna al maglione rosso non mi fa impazzire ma anche quello aiuta a rendere il look più equilibrato.
Se invece è proprio un look aggressivo che cercate e volete caricare gli occhi, vi consiglio di farlo col nero, grigio, marrone o un colore simile a quello del rossetto per evitare di aggiungere troppi colori al viso. Guardiamo la foto successiva: eyeliner e maxi ciglia finte per il classico look di Gwen Stefani, abbinato a labbra rosse scure. Notate come la pelle però è sempre luminosa e scaldata con la terra. Tuttavia non ho voluto tanto soffermarmi sui look molto aggressivi, ho voluto invece dedicare questo post alle più timide, per darvi varie idee su come portare questi colori più facilmente. Mi raccomando a illuminare il viso in qualche modo altrimenti il look gotico è dietro l'angolo (tutto questo sempre se è quello che volete, se vi piace l'effetto gotico non c'è nessun problema ma chiaramente non è per tutte).
  

MANTENIMENTO
Diciamoci la verità: portare un rossetto prugna viola non è come portare un rosa labbra. Anche la texture più longeva va controllata di tanto in tanto, non potete uscire di casa e pensare di non dovervi mai guardare il rossetto, è fuori discussione. Basta anche solo un capello sporco di rossetto e già rischiate di sbavare il contorno, soprattutto se sopra ci avete messo un gloss. Non sto dicendo di guardarvi allo specchio ogni 5 minuti ma ogni ora si se sono le prime volte che li portate e avete il vizio di toccarvi le labbra in continuazione (esistete, lo so che esistete) o parlate molto. Più sicurezza acquisite meno dovrete controllarlo, ma comunque ogni tanto va controllato soprattutto se avete intenzione di stare fuori tutto il giorno o comunque molte ore. Ovviamente dovete controllare una serie di cose, per esempio che non ci sia rossetto sui denti, che il contorno sia ancora perfetto altrimenti usate un cotton fiocc per togliere l'eccesso, che le labbra siano abbastanza idratate, in quel caso qualche tocchetto di burro cacao al centro aiuterà. Sono rossetti da portare decentemente, altrimenti meglio non portarli. La sicurezza si assume capendo come comportarsi quando si indossano questi colori, più sapete, più capite di cosa avete bisogno e più li porterete. Purtroppo benchè ci siano dei consigli standard, dipende molto da voi, da se mangiate spesso fuori, da cosa e come mangiate, da se bevete spesso, da se fumate. Per esempio, io mangio spesso fuori. Quello che faccio è cercare di mangiare senza far toccare le labbra al cibo, anche se è inevitabile. Il mio obiettivo non è che il rossetto non si sposti, ma che non si sposti il contorno, in modo che anche se la parte centrale è andata via, io possa semplicemente ripassare il rossetto senza paura di sbagliare il contorno. Dovete trovare soluzioni su misura, più le troverete e più vi sentirete a vostro agio. L'unico modo per trovarle è proprio iniziare a indossarli, in modo che ciò di cui avete più bisogno venga fuori da solo.

Io spero di esservi stata utile e soprattutto di vedere più rossetti intensi in giro, magari mi odierete per quello che sto per dire ma io la penso così: i nude sono utili, ma hanno rotto.

A presto!

2 commenti:

  1. concordo su tutto, soprattutto sulle ultime due righe!!! :D io ne ho giusto uno di rossetti nude (che condivido con mia mamma tra l'altro) e lo metto davvero pochissimo, perché quando voglio delle labbra nude...non ci metto il rossetto, that's simple!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono d'accordo! a meno che certi make up non richiedano un certo tipo di labbra nude (tipo gli smokey),neanche io uso il rossetto, preferisco un semplice burrocacao o al limite un gloss semi trasparente e facilmente portabile :)

      Elimina

lasciami il tuo commento, sarà online a breve! grazie :*
leave here your comment, you'll see it as soon as possible, thank you xoxo